Oro musicale

Magnifici capolavori dalla collezione del Museo degli automi musicali Mostra temporanea dal 1 giunio 2018 al 31 gennaio 2019 (prolungata)

Fingerring mit Figurenautomat und Musikwerk - wohl Isaac-Daniel Piguet, Genf, um 1803
Fingerring mit Figurenautomat und Musikwerk - wohl Isaac-Daniel Piguet, Genf, um 1803

Dall'anello con meccanismo musicale, passando per i contenitori per ceralacca o le scatole per tabacco da fiuto e i pendenti a forma di orologio, lama, liuto, arpa o flaconcino di profumo, fino ad arrivare all'orologio da taschino, alla gabbia per uccelli, al vaso sfarzoso o al tempio automatico - tutti questi magnifici capolavori dell'arte orologiaia e degli automi musicali vengono presentati nella mostra temporanea «Oro musicale» del Museo degli automi musicali.

A realizzare questi capolavori furono principalmente gli orologiai ginevrini, che nel XVIII secolo crearono versioni miniaturizzate di carillon e uccelli automatici e li integrarono in orologi da taschino, gabbie per uccelli e molti altri oggetti di squisita fattura. Attorno al 1780 gli orologi da taschino, i contenitori per ceralacca o le scatole per tabacco da fiuto e altri articoli musicali di gioielleria realizzati in versioni piccolissime diventarono un'eccellenza ginevrina. A partire dal 1796, l'invenzione delle lamelle sonore d'acciaio da parte dell'orologiaio ginevrino Antoine Favre-Salomon ampliò il campo di possibilità e permise di creare carillon estremamente piccoli. Nel febbraio 1802, per esempio, il commerciante e orologiaio ginevrino Jean-Frédéric Leschot descrisse a un partner d'affari «due anelli meccanici con un personaggio mobile... una donna che, mediante una manovella, suona un brano musicale». A realizzare questi anelli non fu tuttavia Favre, ma Isaac-Daniel Piguet, un orologiaio originario della Vallée de Joux. A Ginevra, Piguet lavorò dapprima per Leschot; in seguito, dal 1802 collaborò con il cognato Henri Capt e infine, a partire dal 1811, con Samuel Philipp Meylan. Alcune spettacolari miniature esposte nella mostra provengono dal laboratorio di Piguet. La mostra presenta inoltre le creazioni di altri importanti esponenti dell'arte orologiaia ginevrina, fra cui Abraham-Louis Breguet o la famiglia di orologiai Rochat.

https://www.musikautomaten.ch/content/mma/it/home/sonderausstellung/tutte-le-mostre-temporanee-in-un-sguardo/oro-musicale.html